POLITICA PER LA QUALITA’ E LA SICUREZZALogo_CSQ

ESPE si è dotata di un Sistema di Gestione della Qualità che è stato certificato per la prima volta nel Giugno 2003, secondo la norma UNI-EN ISO 9001:2000, dall’ente di certificazione CSQ-IMQ (cert. n. 9175.ESP1).

Con la visita ispettiva del mese di Maggio 2009 il Sistema Qualità di ESPE è stato certificato secondo la nuova edizione della norma ISO 9000:2008, certificazione rinnovata nel mese di Maggio 2015.

Il Consiglio di Amministrazione ha definito i principi generali su cui si basa la Politica per la Qualità e la Sicurezza dell’Ente, formalizzati dalla Direzione nel seguente documento.

POLITICA PER LA QUALITA’

I. Obiettivi Generali

1. Fornire le migliori prestazioni e servizi possibili al “sistema cliente” costituito da:

1.1 Clienti/committenti, individuando in questo modo i clienti finanziatori e la pubblica amministrazione

1.2 Clienti/promotori, individuando l’ente, l’organismo, l’azienda promotrice dell’intervento

1.3 Clienti/utenti, individuando il singolo partecipante ai diversi servizi di formazione/orientamento offerti

1.4 Clienti/utilizzatori individuando le imprese e/o organizzazioni produttive che utilizzano le competenze acquisite dai clienti utenti

1.5 Cliente/indiretto, individuato nella famiglia o tutore del cliente/utente minorenne.

1.6 Clienti/utenti interni, individuando docenti, tutor, orientatori, collaboratori e tutti coloro che con la loro opera consentono ad ESPE di svolgere la propria attività, considerati secondo i nuovi concetti della qualità totale e quindi determinanti per la qualità delle prestazioni.

2. Puntare al miglioramento costante della qualità dei servizi offerti, tramite l’applicazione di un Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ) conforme alla norma internazionale UNI EN ISO 9001-2008, impegnandosi nella promozione del concetto di qualità nelle attività e nei servizi offerti e nella diffusione dello stesso a tutti coloro che lavorano per ESPE.

3. Assicurare che le azioni formative/orientative erogate siano tese a soddisfare tutte le esigenze esplicite e implicite del “sistema cliente”, con un approccio orientato più alla prevenzione che alla correzione dei problemi, e in un’ottica di innovazione e di miglioramento continui.

II. Organizzazione delle risorse

4. Promuovere la formazione e/o l’aggiornamento continuo di docenti, tutor, orientatori, collaboratori e tutti coloro che con la loro opera consentono ad ESPE di svolgere la propria attività ed ottimizzarne l’utilizzo, al fine di garantire una gestione più efficace delle attività previste.

5. Puntare alla costituzione di rapporti di collaborazione con i propri fornitori, attraverso un’attenta selezione e un monitoraggio continuo delle loro prestazioni

6. Mettere a disposizione, nell’ambito delle risorse finanziarie pianificate, tutti i mezzi didattici, tecnologici e amministrativi necessari per assicurare il successo del sistema e il suo continuo miglioramento e permettere a dipendenti e collaboratori di svolgere il proprio lavoro nel modo più efficiente possibile.

7. Ridurre costantemente le non conformità rilevate nei controlli durante e dopo l’erogazione dei servizi

III. Clienti e mercato

8. Ridurre costantemente i reclami dei clienti, intendendo come tali l’intero “sistema cliente” come precedentemente definito

9. Fornire all’utente le conoscenze del contesto di riferimento e le competenze per un facile inserimento professionale, anche attraverso un servizio di orientamento permanente, che gli permetta di sviluppare al meglio le proprie attitudini, trovando il percorso formativo che gli garantisca la massima gratificazione e soddisfazione.

10. Favorire lo sviluppo di attività di ricerca nell’ambito della formazione professionale, attraverso l’implementazione e lo sviluppo di progetti sperimentali.

11. Operare per lo sviluppo di reti di partenariato con altri enti ed istituzioni scolastiche, favorendo lo scambio di conoscenze ed esperienze diverse

12. Costituire un punto di riferimento per le imprese del settore delle costruzioni, da un lato fornendo formazione qualificata per i dipendenti e, dall’altro, promuovendo la formazione umana e professionale dei giovani, facendo si che acquisiscano il possesso di requisiti e competenze necessarie a garantire un buon inserimento nel mondo del lavoro.

13. Promuovere costantemente con le proprie iniziative l’attenzione alle problematiche legate alla sicurezza sul lavoro, focalizzando la propria formazione su aspetti ad essa correlati e mettendo in atto opportune iniziative di sensibilizzazione in merito.

POLITICA PER LA SALUTE E SICUREZZA

L’Alta Direzione di ESPE promuove attivamente un percorso verso il miglioramento continuo delle performance aziendali anche in materia di salute e sicurezza. L’Alta Direzione si impegna, mettendo a disposizione risorse umane, strumentali ed economiche, a perseguire gli obiettivi di miglioramento della salute e sicurezza dei lavoratori, come parte integrante della propria attività e come impegno strategico rispetto alle finalità più generali dell’azienda.

L’Alta Direzione rende noto questo documento e si impegna affinché:

–  tutte le risorse umane impegnate nella attività di ESPE siano formate, informate e sensibilizzate per svolgere i loro compiti in sicurezza e per assumere le loro responsabilità in materia di Salute e Sicurezza.

–   gli aspetti legati alla Salute e Sicurezza siano considerati da tutti quali contenuti essenziali e cogenti

–   ESPE partecipi, secondo le proprie attribuzioni e competenze, al raggiungimento degli obiettivi di sicurezza assegnati affinché:

  • Siano rispettate tutte le leggi ed i regolamenti vigenti, formulate procedure e ci si attenga agli standard aziendali individuati
  • Le attività lavorative e gli stessi metodi impiegati (e relativi aspetti organizzativi), siano realizzati in modo da salvaguardare la salute dei lavoratori, i beni aziendali, i terzi e la comunità in cui ESPE opera
  • L’informazione sui rischi aziendali sia diffusa a tutti i lavoratori
  • La formazione degli stessi sia realizzata e aggiornata con specifico riferimento alla mansione svolta
  • Siano gestite le proprie attività anche con l’obiettivo di prevenire incidenti, infortuni e malattie professionali.